Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris

TRAMA

L’arcidiacono di Notre-Dame, Claude Frollo, si innamora della celebre danzatrice zingara Esmeralda che è solita danzare tra le vie di Parigi, in particolare davanti alla grande cattedrale. Egli, però, a causa della sua posizione religiosa non può manifestare i suoi sentimenti e incarica perciò il campanaro della cattedrale, il gobbo Quasimodo, di rapirla. Ma il capitano Phoebus de Chateaupers li coglie sul misfatto, salvando così la ragazza. Quest’ultima si innamora perdutamente di lui. Frollo uccide Phoebus a causa della sua immensa gelosia dovuta alla passione per la zingara facendo ricadere su Esmeralda la colpa del delitto. Viene condannata all’impiccagione e Quasimodo intanto se ne innamora perdutamente. Pertanto, quando la processione che dovrebbe portarla alla forca passa davanti alla cattedrale di Notre Dame, Quasimodo la rapisce e la porta in chiesa per proteggerla. Frollo, tuttavia, non sopporta l’idea che la bella Esmeralda sia viva e non possa essere sua e, così architetta un inganno tale da fare in modo che la ragazza venga catturata e fatta impiccare. Convince Clopin, amico di Esmeralda a fraintendere le intenzioni di Quasimodo, attacca la cattedrale, mettendosi a capo di una rivolta, per liberare la bella gitana. Frollo osserva impassibile l’esecuzione dalla cattedrale. Quasimodo, in preda alla rabbia, resosi conto del tradimento di Frollo, lo uccide scaraventandolo dalla torre. Phoebus, totalmente disinteressato alla vicenda e senza alcun senso di colpa, si sposa con Fiordaliso, ricca ragazza di città. Quasimodo con il cadavere della donna amata tra le braccia, si lascia morire a sua volta.

ESMERALDA

È una ragazza gitana che allieta i passanti danzando nelle vie di Parigi e al cospetto di Nôtre-Dame. Vive con Clopin, re degli zingari a cui fu affidata in fasce dalla madre morente nella misteriosa e proibita Corte dei Miracoli, luogo di ritrovo di clandestini, vagabondi e briganti di ogni sorta. È al centro delle attenzioni dell’arcidiacono Frollo, di Quasimodo, e del capitano Febo per il quale non sarà mai che una distrazione.

QUASIMODO

Detto comunamente Il gobbo di Notre Dame , è campanaro della cattedrale. Da quando, bambino deforme, fu abbandonato dai suoi genitori, a prendersi cura di lui è stato l’arcidiacono della cattedrale, Claude Frollo. Vedendo danzare Esmeralda, Quasimodo rimane folgorato dalla sua bellezza ma il suo sentimento si concluderà tragicamente. Sarà l’unico rimasto a piangere sul corpo della giovane zingara.

FROLLO

Claude Frollo è l’arcidiacono della cattedrale di Nôtre-Dame, uomo di lettere e di scienza, tutore di Quasimodo. Anch’esso rapito dalla bellezza di Esmeralda, risveglia in lui sensazioni e desideri. Ma lo spinge per gelosia ad uccidere.

CLOPIN

Capo della Corte dei Miracoli, re degli zingari di Parigi, è protettore di Esmeralda da quando le fu affidata da bambina. La sua rivolta contro Nôtre-Dame e farà precipitare gli eventi, fornendo il pretesto per una repressione sanguinaria.

GRINGOIRE

Poeta di strada, cantore dell’amore, della libertà. Introduce la storia e la vive.

FEBO

Phoebus De Châteaupers è incaricato della sicurezza della città di Parigi. Fidanzato e presto sposo con Fiordaliso, non esita comunque a tradire con Esmeralda. Chiede a Fiordaliso il perdono, che avrà con la morte di Esmeralda.

FIORDALISO

Fiordaliso è la fidanzata di Febo, giovane e ricca borghese.
Victor Hugo
Victor Hugo è considerato il capofila della scuola romantica francese. Fu autore di poesie, romanzi, opere teatrali e politico-sociali fra cui, il romanzo Notre-Dame de Paris che fu il primo, uno dei più famosi, pubblicato all’età di 29 anni nel 1831 e I miserabili che riscosse un successo str[s][/s]aordinario.
Notre Dame de Paris
Un romanzo ambientato nel 1482 narrante una storia d’amore sullo sfondo della splendida cattedrale gotica di Notre-Dame tra Quasimodo, il campanaro gobbo della cattedrale di Notre-Dame e del suo amore tanto impossibile quanto tragico per Esmeralda, una bella gitana.

Platea 1 – 16.00 € (posti a sedere 414)
Platea 2 – 13.00 € (nel dettaglio si tratta dei 60 posti vicino la regia)
Galleria – 13.00 € (162 posti)

La riduzione si applica solo nella platea 1, nel dettaglio dai 4 a 11 anni pagano 13.00 €
Da 0 a 4  gratuito

Per i disabili il biglietto è gratuito, in questo caso paga solo l’accompagnatore ovvero 13.00 €

Acquisto biglietto

Segreteria di produzione 3348686452
Dettaglio Spettacolo
Orario Spettacoli

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.